Description

English

This poster shows a recurring theme of Italian anti-German propaganda, seen in many graphics and text published in Italy during the war, where Germans are represented as barbaric murderers, rapists and thieves. Here the message takes a further step: Italians are invited, now and in the future, never to forget the German atrocities and to boycott their goods even in times of peace.

Italian

In questo manifesto è presente un tema ricorrente della propaganda italiana anti-tedesca, presente in molte opere grafiche e testuali pubblicate in Italia nel periodo della Grande guerra, in cui i tedeschi sono rappresentati come barbari assassini, stupratori e ladri. Tuttavia, in questo manifesto la propaganda sembra compiere un ulteriore salto di qualità nel senso che compare l’invito agli italiani, anche per il futuro, a non dimenticare le atrocità compiute dai tedeschi durante la guerra e a boicottare le loro merci anche in tempo di pace.

Transcript

  1. Transcript

    English

    This man murdered children and women, bombed churches and hospitals on earth, and rafts at sea, he is a thief, rapist and robber. Once the war is over he will appear again as a travelling salesman to sell German goods. They're both the same Germans! Italians! Do not share anything with the Germans until they have expiated their crimes. Boycott Germans and German goods!

    Italian

    Quest’uomo che ha assassinato bambini e donne, che ha bombardato in terra chiese, ospedali e in mare canotti di salvataggio, questo ladro, stupratore e brigante e quest’altro che a guerra finita verrà ancora in veste di commesso viaggiatore a vendervi le sue merci tedesche. Sono tutti e due lo stesso tedesco! Italiani! Non abbiate nulla a che fare coi tedeschi fino a che essi non abbiano espiato i loro delitti. Boicottate tedeschi e merci tedesche!!!